Fecondazione in Vitro con donazione di ovociti

Fecondazione in Vitro con donazione di ovociti

Risultati Clinica EmBIO-Anni 2008-2018
Ovodonazione-Percentuali di successo

Anno

Trasferimenti Embrionali

Gravidanze cliniche

Tassi di gravidanze cliniche per embryo transfer

2018 708 488 69%
2017 678 435 68%
2016 641 455 68%
2015 628 433 69%
2014 608 395 65%
2013 510 360 70,6%
2012 490 338 69%
2011 503 350 70%
2010 449 291 65%
2009 358 243 68%
2008 309 191 62%
 

Quando è consigliata la donazione di ovuli?

Il ricorso all’ovodonazione viene indicata dai medici nei casi in cui sia riscontrata l’infertilità femminile.

Stampa internazionale Dal 'The Observer' (rivista britannica)

Indicazioni dell’ovodonazione

Le indicazioni per questo tipo di trattamento sono:

  • Donne con una bassa riserva ovarica
  • Donne che non producono ovuli di qualita sufficiente
  • Donne che sono in menopausa
  • Donne che presentano problemi genetici che non possono essere risolti tramite l’elenco preimpianto e rendono impossibile o problematica una gravidanza
  • Assenza delle ovaie
  • Grave endometriosi ovarica
  • Donne che affrontano problemi di fertlità dopo la chemioterapia o la radioterapia, ecc.

Che tipo di ovuli usiamo?

Per aumentare le percentuali di successo rimanere in cinta una donna in EmBIO l’ovodonazione si realizza con gli ovuli freschi e per questo motivo sincronizziamo sempre la donatrice con la ricevente.

Posso scegliere le caratteristiche fenotipiche della donatrice ?

Certo che può scegliere i tratti fisiognomici esteriori, gruppo sanguigno e il fattore Rh della donatrice. In questo modo cerchiamo di ottenere la massima somiglianza tra donatrice e ricevente. Secondo la legislazione greca le donatrici devono essere rigorosamente anonimi e lo stesso la coppia che riceve gli ovuli.

Che tipo di trattamento deve seguire la paziente?

Nel caso dell’ovodonazione la ricevente deve fare una cura leggera che consiste alla preparazione dello spessore dell’endometrio. Il suo ciclo è sincronizzato a quello della donatrice.

Durante la cura di solito la paziente deve fare aprossivamente 2 ecografie trasvaginali e un prelievo di sangue ormonale per verificare lo spessore dell’endometrio.

Coltura degli embrioni e trasferimento

Quando entrambi (donatrice e ricevente) sono pronte procediamo al prelievo degli ovuli della donatrice e lo stesso giorno realizziamo il prelievo del seme del marito/partner della ricevente. Gli ovuli della donatrice vengono fecondati con gli spermatozoi del marito/partner e si formano embrioni. Dopo 2 o 3 giorni dal prelievo gli embrioni vengono introdotti nell’utero della ricevente (nel caso delle blastocisti vengono introdotti dopo 5 giorni dal prelievo). Se eccetto gli embrioni che verrano trasferiti nell’utero della ricevente rimangono embrioni di buona qualita quelli vengono congelati per potere essere utilizzati in cicli successivi.

Il trasferimento degli embrioni nell’utero si esegue mediante un sottile catetere attraverso la cervice. Non è necessaria anestesia. Dopo l’intervento è possibile andare subito a casa.

Si può lasciare seme congelato presso la clinica?

Certo che una coppia può congelare il seme del marito/partner prima di iniziare una terapia presso la nostra clinica, il quale puo essere utilizzato il giorno del prelievo degli ovuli della donatrice.

Procedimento:

  • Prima il congelamento il marito/partner deve fare prelievo sanguigno per epatite B, C, HIVI, II, VDRL per escludere questo tipo di patologia.

(In caso di positivita non può procedere al crioconservazione del seme e deve fare il prelievo del seme lo stesso giorno del prelievo di ovuli donati, quindi si dovrebbe usare solo il seme frecso).

  • Il paziente deve presentarsi personalmente in clinica per fare prelievo del seme e congelamento prima l’inizio della terapia della ricevente e deve fare astinenza di 3-4 giorni. In questo modo non sarà neccessario tornare qui il giorno del trasferimento embrionale. L’uso del seme congelato non diminuisce in nessun modo le percentuali di successo.

Tempi di attesa

Non ci sono liste di attesa presso la nostra clinica, quindi potete iniziare una terapia in qualsiasi periodo dell’anno.

I primi esami da fare una coppia prima di iniziare una terapia

Esami femminili di base:

  • Esami di sangue ormonali
  • Esami di sangue immunologici
  • Ecografia trasvaginale
  • Test per le malattie sessualmente trasmesse
  • Pap test/tampone vaginale
  • Ecografia bilaterale delle mammelle/mammografia (se indicata)
  • Isterosalpingografia e isteroscopia (se indicati)

Esami maschili di base:

  • Esame dello spermiogramma e esame della cultura del liquido seminale
  • Esami di sangue immunologici
  • Esami di sangue genetici
  • Esame di sangue di elettroforesi dell’emoglobina
  • Controllo per microassenza di cromosoma Y (se indicato)

Le probabilità di gravidanza sono elevate?

Sì, si tratta della tecnica di riproduzione assistita che offre le più alte probabilità di successo per ciclo, dato che gli embrioni hanno un alto potenziale di impianto. Innanzitutto perché gli ovuli provengono da donne giovani che non affrontano problemi di fertlità e in secondo luogo perché l’utero della ricevente è già preparato in ottimo modo per ricevere gli embrioni grazie al trattamento ormonale.

"Sono rimasta incinta con l’ovodonazione "

Le nostre donatrici

Donazione di Embrioni

​Νοn perdere tempo!Fissate ora un appuntamento gratis!

Contatt​ate​ ​oggi ​il Dott.​Thanos ​ Paraschos